Taccio e cionco: due parole Toscane per forfè

Authors

  • Bruno Migliorini

DOI:

https://doi.org/10.4312/linguistica.12.1.125-127

Keywords:

Taccio e cionco, due parole Toscane per forfè

Abstract

Documentato in Toscana fin clal sec. XIV (Leonardo Frescobalcli) nella locuzione tenere a taccio «per un prezzo convenuto», poi attestato dal Cinquecento al Settecento a Firenze e a Pisa (Cecchi, Fagiuoli, Ga­ bella di Pisa) e tuttora vivo qua e là in Toscana nella locuzione fare un taccio «combinare per un prezzo globale», questo taccio è stato clapprima etimologizzato dal Caix, Studi di efimologia italiana e romanza, Firenze 1878, § 615: Taccio 'cottimo'; fare un taccio 'finir una controversia con accomoclamento'. Per ' fascia da faxare 'tassare, stimare, computare'.

Downloads

Download data is not yet available.

Published

01.12.1972

How to Cite

Migliorini, B. (1972). Taccio e cionco: due parole Toscane per forfè. Linguistica, 12(1), 125–127. https://doi.org/10.4312/linguistica.12.1.125-127

Issue

Section

Articles